Differenze tra Violino e Viola

Differenze tra violino e viola

Le differenze tra violino e viola sono sostanziali da un punto di vista sonoro, ma di fatto  riconoscibili principalmente dai musicisti o persone esperte del settore.

Per la maggior parte delle persone infatti, questi due strumenti a corda sono difficilmente distinguibili, a causa del loro aspetto e forma simili.

Vediamo allora  di capire insieme le principali caratteristiche  dei due strumenti e i loro tratti distintivi.

Caratteristiche della viola strumento musicale

La viola è uno strumento a corda  con  una grandezza intermedia tra il violino e il violoncello, ma non ha una taglia standard come gli altri strumenti musicali cordofoni.

La  sua cassa armonica ha generalmente una lunghezza che varia tra i 38 e i 46 cm, con una dimensione complessiva maggiore di circa il 15/20% rispetto al violino  (sono proprio queste misure maggiori che rendono più difficile suonare la viola).

La viola ha quattro corde come il violino, ma riproduce suoni più gravi in quanto la sua corda più acuta è il Do e quella più grave è il La (nel violino invece la più acuta è il Sol e la più grave è il MI).

Viola strumento a corde  dal timbro grave

E’ proprio la particolare accordatura della viola che ne caratterizza il timbro più profondo e rende il suo suono caldo ed avvolgente facendole guadagnare il titolo di “ tenore “ degli strumenti a corde.

Un’altra differenza fra i due strumenti musicali sta nell’archetto:

  • Nel violino termina con un angolo diritto di 90 gradi;
  • Nella viola, invece l’arco è più pesante e termina con un angolo a 90 gradi, ma con lo spigolo ricurvo.

Se sei interessato alla viola e vuoi maggiori informazioni su questo strumento, contattaci!